Blog

Curiosità: che cos’è l’Oil Pulling?

Ciao a tutti e bentornati!

Settembre è arrivato, le vacanze sono terminate (ahimè!) e la routine quotidiana è già ripresa. Tra le varie cose che facevo quotidianamente e che ho ripreso a fare dopo il ritorno a casa dalle vacanze c’è l’OIL pulling. Ne avete mai sentito parlare?

Vi spiego brevemente di cosa si tratta. Durante la notte, mentre dormiamo il nostro organismo mette in moto i suoi meccanismi di disintossicazione per eliminare sostanze di scarto e batteri. Questi vengono respinti verso le zone esterne del corpo, come la bocca, per espellerle al risveglio. L’Oil pulling, viene dalla medicina ayurvedica indiana e consiste nell’utilizzo di un olio vegetale (di solito l’olio di sesamo) per sciacquare la bocca in modo tale che l’olio possa catturare le sostanze tossiche ed intrappolarle per poi essere espulse insieme all’olio. Oltre a purificarci dalle sostanze tossiche questa pratica dovrebbe contribuire a rafforzare denti e gengive, ma anche a fortificare la mandibola, ringiovanire il viso e schiarire la voce.

Quindi, in pratica, come funziona questo Oil pulling?

In realtà, anche se viene consigliato l’olio di sesamo, si possono usare anche altri oli vegetali, come quello di cocco, l’importante è che siano di buona qualità e spremuti a freddo. Si prende la quantità di un cucchiaio di olio, possibilmente la mattina appena svegli, meglio a digiuno, si mette in bocca e si sciacqua cercando di raggiungere i denti, le gengive, la lingua per almeno 10-15 minuti (ma io non riesco per così tanto tempo 😂😂😂) poi si sputa il tutto. Sentirete l’olio divenire meno oleoso e più liquido con il passare dei minuti. Ovviamente non va deglutito essendo pieno di tossine altrimenti vanificherebbe il tutto. Per completare bene la pratica, alcuni medici ayurvedici consigliano di sciacquare la bocca con acqua calda e sale, ma io uso solo l’acqua per il risciacquo finale. L’importante è essere costanti. Io cerco di farlo tutte le mattine appena sveglia. È vero la sensazione, sopratutto all’inizio è strana. Bisogna un po’ abituarsi a tenere l’olio in bocca e cercare di farlo aderire il più possibile sui denti ecc. I vantaggi comunque sono, oltre appunto al disintossicarsi dalle tossine, una bocca più sana. Meno mal di denti, meno sanguinamento gengivale, alito fresco e denti più bianchi. Devo dire che effettivamente ho visto alcuni di questi miglioramenti.

Naturalmente questo non sostituisce la normale igiene orale fatta con spazzolino, dentifricio ecc. Semplicemente è un qualcosa da fare in più per aiutare il nostro sorriso a rimanere bello e il nostro corpo a disintossicarsi.

Qualcuno di voi ha mai provato l’Oil pulling? Che ne pensate?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *